Royale Grid Show July 2021

[en] (testo italiano di seguito)

July 17, 2021, the date of the Royale Theater “Grid Show” contest. A coveted award, fierce competition, a festival of great effect. Two categories present: “beginners” and “advanced”.
My show was included in the “advanced” category.
The evaluation criteria by the jury were disclosed with full transparency, also because they are based on the participation requirements:

  1. Set Design: Does it reflect the song or theme.
  2. Choreography: How well is the dance presented.
  3. Costumes: Does the costume fit the mood, song or theme:
  4. Overall performance: For beginners did you see an attempt to do their best with limited skills?
  5. For more advanced, execution. How well the whole them worked with regards to timing, dances and theme. Entertainment value….etc.

Each judge makes a vote on each of the 4 points. The total sum makes up the score.
On the funny note, the judges decided to use audio (not to say the votes, of course), so during the whole show, in the midst of the music, their comments could also be heard 🙂
For me it was exciting, after 30 seconds from the start of my show, to hear a series of “Wow !!!” on my headphones, muttered or shouted by the judges, superimposed on the music.
Of course, getting to 90 avatars in the sim during the final means waging war against lag. Bad lag, where FPS drops to 8/9, and you have to hope the animations stay in sync.

Waging the war against lag, when you have prepared a pacifist show that as a moral of the story proposes a firm no to all wars, seems an oxymoron, but that’s how it goes.
To this we must add an accident (the beauty of the live broadcast) that took place during my show!
The introduction piece starts. I do the precaching, I check that everyone has Cam Sync right, I do the particle caching. Everything looks okay! I send the classic “Ready!” To the director’s chat, and I get ready with my finger to start animations and lights. A moment later, the introductory piece ends, and the piece of the actual show starts. I start the routine, and everything seems to be fine despite the lag. Except that…
The DJ hadn’t read my “Ready!” in the chat, and the song had started because the introductory piece was finished. The DJ was not framing the stage at that moment and, thinking that I wasn’t ready, she starts the song all over again! Desynchronizing all animations. Amen.
Suddenly, I reacted by writing a big “Shit!” in the director’s chat, followed by my willingness to withdraw from the competition being everything ruined.
The judges intervened, requiring that my number be redone from scratch. Thank God.
Why thank God? Because the final verdict was dry: first place in the “Advanced” category, “After the war”, by Virginia Stella.
I still don’t believe it. I’m still shaking. It was a magical night. I am very excited.

[it]

17 luglio 2021, la data del contest “Grid Show” del Royale Theatre. Premio ambito, concorrenza spietata, un festival di grande effetto. Due categorie presenti: “debuttanti”, ed “esperti”.
Il mio show incluso nella categoria “esperti”.
I criteri di valutazione da parte della giuria sono stati resi noti con piena trasparenza, anche perchè si basano sui requisiti di partecipazione:

  1. Set Design: quanto la scenografia riflette il tema del brano.
  2. Coreografia: quanto è ben presentata e ben fatta l’animazione.
  3. Costumi: quanto i costumi riflettono il tema, e il brano
  4. Performance complessiva: valutazione dell’esecuzione. Quanto bene il tema è stato sviluppato riguardo tempi, dance, musica? Quanto è il valore sul piano dell’intrattenimento?

Ogni giudice emette un voto su ciascuno dei 4 punti. La somma totale fa il punteggio.
Con la nota divertente che i giudici hanno deciso di usare l’audio (non per dire i voti però), quindi durante tutto lo spettacolo, in mezzo alla musica, si sentivano anche i loro commenti 🙂
Per me è stato emozionante, dopo 30 secondi dalla partenza del mio show, sentire in cuffia una serie di “Wow!!!”, borbottati o gridati dai giudici, sovrapposti alla musica.
Certo, arrivare a 90 avatar presenti nella sim durante la finale significa fare la guerra contro il lag. Un lag cattivo, dove gli FPS scendono a 8/9, e devi sperare che le animazioni restino sincronizzate.

Fare la guerra contro il lag, quando hai preparato uno show pacifista che come morale della favola propone un no secco a tutte le guerre, sembra un ossimoro, ma è così che va.
A questo si deve aggiungere di un incidente (il bello della diretta) avvenuto proprio durante il mio show!
Parte il brano di introduzione. Faccio il precaching, controllo che tutti abbiano il Cam Sync nel modo giusto, faccio il caching delle particelle. Tutto sembra okay! Invio nella chat di regìa il classico “Ready!”, e mi preparo con il dito a far partire animazioni e luci. Un attimo dopo, il brano introduttivo termina, e parte il brano dello spettacolo vero e proprio. Faccio partire la routine, e tutto sembra andare bene nonostante il lag. Senonché…
La DJ non aveva letto il mio “Ready!” nella chat, ed il brano era partito perchĂ© era terminato il pezzo introduttivo. La DJ in quel momento non stava inquadrando il palco e, pensando che io non fossi pronta, fa ripartire da capo il pezzo! Desincronizzandomi tutte le animazioni. Amen.
Di getto, ho reagito scrivendo un grande “Shit!” nella chat di regìa, seguito dalla mia volontĂ  di ritirarmi dalla competizione essendo tutto rovinato.
I giudici sono intervenuti, imponendo che il mio numero venisse rifatto da capo. Meno male.
Perchè meno male? Perchè il verdetto finale è stato secco: primo classificato della categoria “Esperti, “After the war”, di Virginia Stella.
Ancora non ci credo. Ancora sto tremando. E’ stata una notte magica. Sono emozionatissima.

Di seguito il video, da guardare a schermo intero.